Come alzarsi presto al mattino

Quante volte ti sei detto e ripetuto la sera prima: ‘Domani mi sveglio alle 6, meditazione e poi lavoro a quel progetto che per tanto tempo ho messo da parte..’?

‘Driiiiiiiiin’, supponendo che le sveglie facciano ancora un rumore così assordante e che tu non abbia uno smartphone e ti sia fermato agli anni ’80, apri gli occhi, spegni la sveglia e ti giri dall’altra parte. E così rischi addirittura di fare tardi al lavoro perchè ti sei dimenticato di puntare la sveglia un’ora più tardi.

In questo articolo voglio brevemente introdurti a delle tecniche che per me sono state una scoperta davvero eccezionale per riuscire ad alzarmi presto. Qualsiasi, qualsiasi capito? Qualsiasi sia il tuo sogno, dal modellare la creta allo scrivere un romanzo a farti una corsetta quando ancora tutto il mondo dorme al portare avanti una tua idea imprenditoriale al guardare il sole sorgere al mattino, tu hai il diritto e il dovere di realizzarlo. Per sentirti una persona migliore, per essere orgoglioso di te stesso quando vai a dormire stanco nel letto.

Al via i consigli pratici:

  • Quando si avvicina l’ora di andare a dormire, all’incirca un’ora prima ma puoi cominciare già dopo cena, comincia a scaricare le batterie. Questo significa che devi cercare di rilassarti, sgomberare tutti i pensieri della giornata magari con una seduta di meditazione (guidata o da solo) anche solo di 15′ oppure una doccia calda o, stenterai a crederci ma ti invito a provare, una bella camminata dopo cena all’aria fresca. Questo ti aiuterà molto ad avere un sonno tranquillo e ristoratore.
  • Un detto cinese dice: mangia da re al mattino e da povero la sera. Affaticare il tuo sistema digerente la sera non è il massimo per riuscire a svegliarsi pimpanti al mattino. Uno studio ha provato che le condizioni di salute del nostro intestino rispecchiano quelle del nostro cervello, quindi se sentiamo torpore o siamo stanchi, dipende principalmente da cosa mangiamo e da come assimiliamo il cibo (anche lo stress influisce sulla digestione). Prediligi quindi carne bianca, pesce e verdure la sera e cerca di mangiare prima delle 21, dopo tale ora infatti il corpo comincia la sua fase di eliminazione delle tossine dal corpo percui è bene lasciargli le condizioni migliori per svolgere tale dovere.
  • Coricati a letto 6 o 7 ore e mezza prima di svegliarti al mattino. Se eventualmente non hai tempo, calcola che puoi dormire in multipli di 1h e 30′. Chiarisco subito con un esempio: Se ti devi svegliare alle 6 di mattina puoi andare a dormire alle 4.30 / 3.00 (solo per i coraggiosi, only the brave!) 1.30 / 00.00 / 22.30 / 21.00. Come spieghiamo ai nostri corsi ‘Accendi La Memoria’, il sonno segue dei cicli ossia periodi in cui riposiamo il corpo e siamo in un sonno profondo e periodi in cui sogniamo e quindi siamo in dormiveglia. Immaginati vere e proprie collinette che si succedono.. sonno leggero, sonno profondo, sonno legggero, sonno profondo, sonno leggero e così via. L’unico bonus che il nostro corpo ci concede sono 5 ore: infatti tra le 4 ore e mezza e le 6 ore di sonno siamo comunque nella fase di sonno leggero quindi ci sveglieremo comunque freschi. Questo accorgimento mi ha veramente cambiato la vita: se arrivo tardi la sera e il giorno dopo devo svegliarmi presto, piuttosto di dormire 4 ore, vado a dormire più tardi in modo da rispettare il ciclo di 3 ore, oppure mi sveglio prima, sempre per lo stesso motivo.
  • Volontà: Altra arma fondamentale per alzarsi presto la mattina consiste nel visualizzare la giornata successiva e immaginarsi vividamente che sia una giornata ‘campale’! Quindi: suona la sveglia. Ti alzi. Si tratta di piccoli gesti ma ti assicuro che ti farà affrontare la giornata in modo completamente differente, perchè avrai dedicato del tempo a te stesso, alle tue passioni ed entro le dieci del mattino avrai già fatto qualcosa. E’ davvero una bella sensazione.

Pronto? Su, Lazzaro, alzati e cammina! 🙂

 

Leave a Comment