Come ci si concentra per studiare?

Quante volte prima di un esame, prima di parlare davanti ad un pubblico, durante lo studio, il lavoro o durante un concorso, ci siamo lasciati trasportare dall’eccessiva tensione, fallendo il nostro obiettivo?

Nell’articolo di oggi vorrei darvi qualche utile consiglio su alcune efficaci ed innovative tecniche di rilassamento. Molte persone vivono lo stress come una parte naturale della vita quotidiana e spesso ne sottovalutano gli “effetti collaterali” (che possono essere devastanti!).

I primi sintomi si verificano sicuramente nella difficoltà di concentrazione. Per fortuna, esistono delle tecniche che riescono ad agire in contemporanea su corpo e mente, purificandoli da pensieri pesanti e sensazioni fisiche opprimenti. Attenzione però: spesso le persone confondono le tecniche di rilassamento con alcune pratiche dello yoga o di respirazione. Certo, ci possono essere sicuramente dei punti in comune ma, in realtà, vi sono alcune diversità.

Bene, vediamo ora come fare!

Posizione del corpo e respirazione

La posizione corretta da adottare durante il rilassamento consiste nello stare seduti in posizione eretta, cercando di rilasciare tutti i muscoli il più possibile e “abbandonarsi” al ritmo del proprio respiro. La mente, invece, va sgomberata da ogni pensiero o perlomeno va lasciata vagare senza meta: tanto per capirci, è un pò quello che facciamo prima di addormentarci la sera!

Il respiro deve essere profondo, deve partire dalla parte bassa del ventre: in questo modo l’esercizio sarà più completo ed efficace. Una volta raggiunto un certo ritmo e una volta che il corpo sarà completamente “sciolto”, dovrete iniziare una sorta di visualizzazione mentale dei colori. Questa tecnica, vi farà “vedere” con la mente i 7 colori dell’arcobaleno. Nel caso in cui qualcuno non riuscisse a visualizzarli chiaramente, provate a pensare ad oggetti di quel colore.

I 7 colori dellarcobaleno

COLORE                                         SENSAZIONI SPERIMENTATE

ROSSO                                            Rilassamento muscolare 

 

 

 

 

ARANCIONE                               Attenuazione delle risonanze emotive   

 

 

 

 

GIALLO                                        Calma mentale

 

 

 

 

VERDE                                         Serenità interiore

 

 

 

 

BLU                                                  Amore

 

 

 

 

 

INDACO                                         Aspirazioni

 

 

 

 

 

VIOLA                                              Livello spirituale

 

 

 

 

Una volta fatto questo (sempre respirando come spiegato sopra) avrete raggiunto lo stato di rilassamento perfetto! Ora, dovremo affrontare una nuova sfida: collegare questo stato mentale ad un gesto molto semplice da fare, in modo da poter replicare questo stato ogni volta che lo si desidera. Ad esempio, potrebbe essere l’unione del dito indice con il pollice e il medio: questo si può fare ovunque, anche di nascosto in tasca, nel caso in cui ci capitasse di trovarci in un momento di ansia o tensione.

 Per uscire da questo stato di rilassamento, basterà pensare di nuovo ai colori dell’arcobaleno…ma al contrario! In seguito, sarebbe opportuno alzare le braccia in alto e aprire e chiudere i pugni: in questo modo si riattiverà la circolazione e sarete subito pronti a ripartire con una nuova energia! L’esercizio completo dovrebbe circa 20 minuti ma, se fatto correttamente, si avrà la sensazione che sia durato solo 5 minuti!
Buon relax 🙂

Leave a Comment