Come creare una password sicura e ricordarla

Smartphone, PC, Facebook, Twitter, email, siamo sommersi da servizi e strumenti che per essere utilizzati con sicurezza richiedono la memorizzazione di una password. Ogni account di un servizio che apri e ogni strumento tecnologico ne richiede una, diventa quindi fondamentale essere in grado di creare codici sicuri e facilmente memorizzabili.

Il sito SplashData ha stilato una lista delle peggiori password del 2015 tra cui troneggiano password come: 123456, password, qwerty e altri codici molto banali e soprattutto poco sicuri.

Una password sicura

Password sicura

Ultimamente si stanno diffondendo tra i servizi citati, degli strumenti di aiuto per capire se la password che generiamo è forte oppure debole, ti sarà capitato di creare un account e nel momento di digitazione del codice segreto avere un feedback del tipo password sicura oppure password debole. Questo strumento è sicuramente utile, ma poco efficace perché spesso controlla solamente se all’interno del codice che digitiamo sono presenti numeri, lettere maiuscole o minuscole e caratteri speciali senza curarsi di comprendere se la password sia facile da memorizzare o da indovinare.

Una password sicura è un codice alfanumerico, ovvero contiene lettere sia maiuscole che minuscole, numeri e simboli, possibilmente deve essere lungo almeno 8 caratteri: una password di questo tipo è molto difficile da indovinare e aumenta drasticamente la sicurezza dei tuoi account.

Un’altra buona regola è quella di usare una password diversa per ogni account e per ogni servizio che utilizzi, così nel malaugurato caso che qualcuno riesca ad impossessarsi della tua password di Facebook non avrà accesso alla tua email o al tuo account Twitter. Ma come fare poi a ricordarla?

Come creare una password facile da ricordare

Adesso ti spiegherò due metodi per imparare come creare una password sicura con la propria testa, utilizzando due tecniche pratiche ed efficaci.

#1 Lo storpiamento del nome

Per creare una password sicura con il metodo dello storpiamento devi semplicemente prendere un nome di partenza e fare delle sostituzioni sui suoi caratteri. Puoi utilizzare il tuo nome o il nome del servizio del tuo account e fare delle modifiche alle lettere inserendo nuovi caratteri, facciamo un esempio:

se ti chiami Marco Rossi, la password da creare potrebbe essere: M@rc0R0$$!

In pratica ho sostituito la A con la @, le o con il numero 0, le s con il carattere $ e la i con un !.

Questa password è molto sicura e contiene lettere maiuscole e minuscole, numeri e caratteri speciali. Per renderla ancora più complessa potresti inserire due caratteri all’inizio e alla fine del codice per racchiudere il tuo nome.

Ad esempio M@rc0R0$$! potrebbe diventare %M@rc0R0$$!% oppure ^M@rc0R0$$!^, in particolare quest’ultimo dal punto di vista visivo diventa semplice da ricordare in quanto ricorda vagamente una faccina ^_^. Sempre con lo stesso metodo puoi storpiare il nome del servizio in questione, ad esempio se stai utilizzando Facebook la password potrebbe essere: F@c€book.

Anche questo codice contiene lettere maiuscole, minuscole, lettere e caratteri speciali.

Per rendere la tua password ancora più difficile da trovare puoi unire le due password in una sola, del tipo: ^M@rc0R0$$!F@c€book^

 

#2 La tecnica delle iniziali

Con questo metodo è possibile generare password facili da ricordare ma anche molto sicure.

Se hai una frase, un motto o un modo di dire che ripeti spesso, con questo metodo potrai usarli per creare una password facile da ricordare.

Se ti capita spesso di dire una frase tipo: rosso di sera bel tempo si spera, puoi usarla per inventare una password formata dalle iniziali di questa frase che diventerà quindi: rdsbtss.

Puoi ancora modificarla per renderla più complessa ma ugualmente facile da ricordare ad esempio cambiando le lettere con dei simboli: Rd$bt$$

Un ultimo passaggio per renderla maggiormente robusta consiste nell’inserire ancora un carattere speciale all’inizio e alla fine: £Rd$bt$$£ oppure un numero ad esempio: 9Rd$bt$$9 oppure le consonanti della parola password: Rd$bt$$psw

Adesso devi solo trovare un modo di dire o una frase che ricordi con facilità e piegarla alle tue esigenze per creare una password facile da ricordare.

Leave a Comment