3 modi per leggere più velocemente da subito

speedreading

Ho preso lezioni di lettura veloce ed adesso sono capace di leggere Guerra e Pace in venti minuti. Parla della Russia.

– Woody Allen –

Ironia a parte, è risaputo che l’unico modo per auto-aggiornarsi è attraverso la lettura. E la lettura per ragioni lavorative o di studio deve essere indirizzata al raggiungimento dello scopo (comprensione dei contenuti) con il minimo sforzo nel minor tempo possibile. Sei d’accordo?

Meno tempo per studiare = Più tempo per il divertimento

Qui voglio illustrarti una delle tecniche più all’avanguardia.

I ricercatori che hanno sviluppato questo metodo hanno studiato le tecniche di lettura e i movimenti oculari dei migliori studenti provenienti da istituzioni di apprendimento più elitarie al mondo, tra cui Princeton, Yale , London School of Economics, Harvard, Stanford , ecc.

Allenandoti potrai imparare a leggere serie di parole (e ci sono alcune parole, come gli articoli, che possono essere completamene saltate – non aggiungono niente al testo quindi non ti mancheranno). Prova a leggere l’immagine sotto:

Tecnica del ‘Chunking’

capture-20140518-175300

Facile, vero?

Non hai bisogno di leggere tutte le parole: i tuoi occhi e il tuo cervello sono entrambi capaci di comprendere diverse parole allo stesso momento. Questa è la chiave delle lettura rapida.

imagesTecnica della ‘Vista Estesa’

E’ necessario apprendere a rilassare lo sguardo durante la lettura, utilizzando la visione periferica in modo da vedere gruppi di parole piuttosto che parole singole.

Puoi esercitarti con il giornale, allontanando la pagina e praticando la lettura riga per riga (invece che parola per parola) seguendo la colonne strette di ogni pagina.

Una volta che avrai preso familiarità con questo esercizio, dividi idealmente la pagina in 3 colonne verticali uguali e cerca di vedere tutte le parole in una frase all’interno di un’unica colonna.


Evitare la ‘Regressione’

La regressione è l’abitudine di tornare indietro quando stiamo leggendo un testo. Oltre alla regressione conscia che si effettua quando per distrazione o per insicurezza si ritorna 2-3 righe più su, c’è una regressione inconscia legata ai movimenti saccadici dell’occhio .images (1)

Durante questi movimenti (saccadici) i segnali emessi dagli occhi vengono inibiti dal nostro cervello: queste “fermate” sono i punti di fissazione (durata e numero di caratteri/parole che riesci ad assorbire ad ogni “sosta”). Se ogni fermata dura un secondo, e ne vengono fatte circa due per ogni riga, allora in una pagina di 40 righe si perdono 1.20 secondi. Provate a moltiplicare per il numero di pagine medie di un libro …ore in più di tempo perso a leggere (oltretutto, senza comprendere)!

Un buon espediente è quello di usare una penna che sottolinea la riga che stai leggendo e che poi scende orizzontalmente a evidenziare quella seguente. In questo modo sarai fluido, rapido, e ti costringerai a non soffermarti troppo sulle parole o a fare le regressioni.

Ricapitolando:

  • Meno “fermate” sul testo (e quindi maggiore visione periferica)
  • Movimenti più ordinati e precisi
  • Fissazioni più brevi

Esercitati, puoi leggere qualsiasi testo o gli altri articoli del nostro Blog Accendi La Memoria 😉 e ci rivediamo alla prossima settimana!

 

Comments(2)

  1. 4 novembre 2017

Leave a Comment