Studiare su un e-book come su un libro di carta? Con il giusto metodo si può

E’ risaputo: la carta è molto più comoda, romantica e tradizionale del digitale ma quando siamo costretti a studiare o leggere un ebook come facciamo?

Avendo l’esigenza di studiare su un e-book in formato PDF e pensando al caro vecchio libro di carta con matita o evidenziatore, mi sono posto il problema di riuscire a sottolineare, a prendere appunti, ad evidenziare così come facevo su di un libro tradizionale.

Dopo una breve ricerca sulla rete ho trovato un software free davvero utile e concepito bene per fare tutto ciò.

Programma

“PDF-XChange Viewer”, questo il nome del software che vi sorprenderà per le cose che riuscirete a fare su un normale PDF. Non sono stato pagato per pubblicizzarlo, voglio solamente condividere con voi la mia esperienza, sicuramente in rete ne potrete trovare molti altri.

Sottolineare, aggiungere una nota o un link al web, evidenziare come si farebbe con un evidenziatore su un libro di carta, e tante altre cose del genere sono rese possibili da questo programma.

Alla fine di tutto è possibile salvare il PDF e lavorarci ancora successivamente, ma si può anche aprire il PDF stesso così modificato con il normale Adobe Reader, trovandoci dentro tutte le modifiche che abbiamo fatto con il tool.

Metodo

A supporto diverso, metodo diverso. E voglio assolutamente condividere i miei successi con te:

  • Fai estrema attenzione all’indice: ti permette di capire la gerarchia degli argomenti

Un ebook o un pdf sono molto meno agevoli se si voglio sfogliare al volo le pagine, quindi dobbiamo essere super organizzati per non essere presi alla sprovvista. Fatti una mappa mentale dell’indice, certo! Anche se non hai ancora capito gli argomenti! Tenerti sotto lo schermo la mappa ti aiuterà come un vero e proprio pirata nel mare in tempesta: capirai dove sono collocati gli argomenti e avrai in un solo foglio tutto il libro. 😉

  • We love il puntatore mouse

Seguire il testo con il puntatore del mouse equivale al ditino che usavi in terza elementare.. per questo esigo il massimo rispetto nei confronti del puntatore! Ti aiuta a concentrarti e non perdere il segno e.. quando selezioni le parole mentre leggi (credo ti sia già capitato, no?)

è come se sottolineassi nella tua mente il concetto difficile e ponessi maggiore attenzione. Prova!

  • Individua le parole chiave e evidenziale

Ricorda: le parole chiave sono all’incirca 4 massimo 5 per pagina. Abituati a evidenziare solamente le parole indispensabili. Scrivile sulla mappa appena le trovi

  • Scrivi note nelle parole evidenziate

Ne abbiamo parlato prima: il deficit di uno strumento digitale consiste nella poca manualità per sfogliare le pagine nel cercare i concetti. Perchè allora non inserire una definizione come nota ad una parola? Così:

Ogni volta che ripasserai la mappa mentale con le parole chiave e avrai un dubbio, potrai passare direttamente sulla parola e con un solo click avrai a disposizione la definizione, esempi.. ecc..

Come si fa?

  • Evidenziare e sottolineare il testo: seleziona il testo, quindi scegli un’opzione di selezione (colore o sottolineatura) dal menu a comparsa.
  • Aggiungere una nota: seleziona il testo, quindi scegli “Aggiungi nota” dal menu a comparsa.
  • Visualizzare tutte le evidenziazioni e le note: sposta il cursore sulla parte superiore del libro, quindi fai clic sul pulsante Note .

 

Per i più affezionati potrà risultare difficoltoso ma vi assicuro che con ualche accorgimento e un pò di abitudine diventerà come leggere e studiare un libro normale.

Fatemi sapere cosa ne pensate nei commenti, ci risentiamo tra una settimana!

Leave a Comment