SOS OCCHI

Come dare sollievo agli occhi stanchi durante una lunga giornata di lavoro? Ecco alcuni dei consigli che solitamente fornisco ai corsi di lettura veloce che ti permetteranno di ricaricare le energie.

KIT DI PRIMO SOCCORSO:

Riposare gli occhi con il palmingYoga per gli occhi: il palming

Sfrega velocemente le mani fra loro, per caricarle d’energia e scaldarle, poi mettile a coppa sugli occhi, senza toccarli.

Appoggia i gomiti sul tavolo o sulla scrivania e resta a contemplare l’oscurità per almeno 10-14 respiri (un minuto).

Il buio/ non buio

A occhi chiusi, “guarda” la poca luce che passa dalle palpebre; rilassa gli occhi, lasciando che quella poca luce “invada” tutta la testa. È come se la luce prendesse il posto dei pensieri e ne deriva un profondo sollievo: gli occhi e la mente diventano più “freschi”.

Sbatti le ciglia: via ogni pudore!

Sbattere più volte le palpebre rilassa gli occhi, come pure distogliere lo sguardo dal monitor (possibilmente andando a guardare un paesaggio naturale da una finestra).

PREVENIRE È MEGLIO CHE CURARE!

Seguendo un corso di yoga oggi, ho imparato questo esercizio per gli occhi. Agisce sul benessere e sulla naturale funzione della vista, allenando e migliorando le capacità di messa a fuoco.

Yoga per gli occhi: tratakaLo sguardo fisso

Siedi con la schiena diritta di fronte a una candela accesa, meglio se la fiamma è all’altezza degli occhi.

Senza mai sbattere le palpebre, fissa lo sguardo sul centro della fiamma, respirando tranquillamente. Dopo qualche tempo gli occhi bruceranno un po’, ma occorre cercare di non battere le palpebre, così gli occhi cominceranno a lacrimare spontaneamente, pulendo i dotti lacrimali.
Non preoccuparti se il naso ti cola e/o lacrimi, continua a fissare la fiamma della candela che cambia forma, si moltiplica, si allunga, si sfuoca a causa delle lacrime.

Resta a fissare la fiamma per almeno 5 minuti, poi chiudi dolcemente gli occhi e batti più volte le palpebre. Resta qualche respiro ad occhi chiusi, notando che la fiamma si è impressa sulla retina e continui  a vederla anche a palpebre abbassate.

Provare per credere!

Leave a Comment